FUNK OFF | FUNK OFF
40708
page-template-default,page,page-id-40708,qode-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,brick-ver-1.3, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-4.5.1,vc_responsive
 

Dopo oltre 17 anni di attività e più di 700 concerti possiamo dire che i FUNK OFF non solo sono stati la prima funky marchin’ band italiana, ma che hanno letteralmente dato un senso nuovo alla parola Marchin’ Band in Italia. Hanno infatti legato a quest’accezione un tipo di musica che unisce il groove della black music ad arrangiamenti di tipo jazzistico, ad uno stile e ad una melodia italiana, a movimenti e coreografie di grande impatto visivo ed emotivo. Sulla loro scia decine e decine di gruppi simili sono nati in Italia, ma la loro energia, la loro grinta, il loro affiatamento e l’originalità della loro musica, scritta e arrangiata da Dario Cecchini, fondatore e leader della band, sono uniche ed inimitabili!

 

Nati nell’inverno del 1998, dopo una intensa attività live arrivano all’attenzione dei responsabili di Umbria Jazz. Voluti nel 2003 come ospiti in occasione del trentennale di Umbria Jazz, hanno colorato e riempito di energia di Funk e Soul, Jazz e R&B le strade di Perugia, approdando poi sul palco di un entusiasta James Brown. Da allora la band è stata sempre presente in tutte le altre edizioni del celebre festival perugino. Inoltre sono stati la marchin’ band ufficiale dell’XI, XII, XIV, XV edizione di Umbria Jazz Winter ad Orvieto. Nell’edizione del 2004, il 1° gennaio, hanno suonato nel Duomo di Orvieto durante la messa della Pace.

 

I Funk Off in questi anni hanno collaborato, live e in studio, con Paolo Fresu, David Liebman, Horacio “El Negro” Hernandez, Stefano Bollani, Gegè Telesforo, Maurizio Giammarco, Fabrizio Bosso, Marco Tamburini, Gianluca Petrella, Antonello Salis, Bengi Benati, Crystal Whyte. Hanno suonato assieme a Zucchero sul palco dello Sugar Night 2000 a Forte dei Marmi e nel 2002 hanno aperto cinque concerti del tour “Il Quinto Mondo” di Jovanotti.

 

Sono stati Presente nei cartelloni dei più importanti Festival: Festival di Aurillac (Francia), Montreux Jazz Festival, International Jazz Festival di Istanbul, Umbria Jazz Melbourne, Festival Sete Sois Sete Luas in Spagna e Portogallo, Vitoria Jazz festival in Spagna, Time in Jazz in Sardegna, BMW Jazz Festival Sao Paulo (Bra), Wien Jazz Festival (AU), London Jazz Festival (UK), Liburnia Jazz Festival (CRO), Torino Jazz Festival, Vicenza Jazz, Freiburg Jazz Festival (D), Ankara Jazz Festival (Turchia)

Sax baritono, direzione

Paolo Bini

Tromba

Mirco Rubegni

Tromba

Emiliano Bassi

Tromba

Sergio Santelli

Sax contralto

Tiziano Panchetti

Sax contralto

Andrea Pasi

Sax tenore

Claudio Giovagnoli

Sax tenore

Giacomo Bassi

Sax baritono

Nicola Cipriani

Sax baritono

Giordano Geroni

Sousaphone

Francesco Bassi

Rullante, coordinatore sezione ritmica

Alessandro Suggelli

Grancassa

Luca Bassani

Piatti

Daniele Bassi

Percussione leggera